sabato 4 agosto 2012

Nel Gran Paradiso per la 9^ prova del Campionato Provinciale


Domenica 29 luglio 2012
Campiglia Soana (To)
Valsoana Mtb Race
9^ Prova Campionato Provinciale Mtb
Org.: Cusatibike Racing Team

Gaetano Risicato e Valter Casalegno dominano le vette del Gran Paradiso

Sono Gaetano Risicato della Redil Cicli Matergia e Valter Casalegno della Body Mountain Cycling Team i vincitori della 1^ Valsoana Mtb Race organizzata dal Cusatibike Racing Team.
Una mattina serena, le piogge del sabato hanno rinfrescato l’aria e il cielo di zaffiro accompagna la nascita del sole di un nuovo giorno. L’ascesa a Campiglia Soana, nella valle meno battuta del Parco Nazionale del Gran Paradiso, è un susseguirsi di zone d’ombra e tunnel tra gli alberi nella luce dorata dell’alba, un tornante è l’occasione per uno sguardo sul panorama del canavese al risveglio.
Al ritrovo gli atleti si susseguono alle iscrizioni, mentre lo staff del presidente Marco Cusati completa gli ultimi preparativi per la gara. Dopo il lancio lungo un paio di chilometri che li conduce nel cuore del parco, i bikers affrontano il circuito che si snoda tra i sentieri ed i boschi di conifere, con tratti tecnici alternati ad altri più agevoli, immersi in una natura rigogliosa nella piena esplosione della bella stagione.
Sul gran premio della montagna è Davide Bertoni del Bike Pavia ad aggiudicarsi il trofeo intitolato al Memorial Rodolfo Madlena, per poi dover cedere le armi a causa di una foratura. Prende quindi il comando Gaetano Risicato della Redil Cicli Matergia, e lo mantiene fino al traguardo dove transita con il tempo di 1 ora e 2 minuti, inferendo al secondo classificato Ivan Nicco del Bike Team 3 Marce un distacco di oltre un minuto.
Terzo assoluto e primo Junior Alessandro Mollo del TnTeam, che tiene ben salda la leadership nel campionato provinciale.

La sportività di giornata porta il nome di Alessandro Compassi del Team Granfondo, che presta la ruota anteriore a Juan Redruello per consentirgli di terminare la gara in seguito a una caduta che ha rovinato la sua. Per lui l’applauso di tutti i presenti e un premio particolare dall’organizzazione.

Ottima la prova di padre e figlio: il primavera Samuele Casalegno della Sporting Team conclude la propria prova in 46 minuti e 38 secondi tagliando il traguardo tra gli applausi del pubblico mentre il padre Valter Casalegno del Body Mountain Cycling Team domina la seconda fascia fermando il cronometro a 1 ora e 8 minuti, 1 minuto e mezzo davanti al secondo assoluto Dante Marchis della Redil Cicli Matergia. Conclude il podio Gregorio Carnovale del Bike Team Pianezza con il tempo di 1 ora e 12 minuti.
Ottima la prova dell’immancabile Maria Elena Belfiore, che completa il tracciato chilometri in 1 ora e 14 minuti.
Terminata la competizione il rinfresco a base di insalata di riso, bibite fresche e altre leccornie allieta la breve attesa delle classifiche, prima di passare alla premiazione che nella tradizione Cusatibike offre prodotti tecnici e prodotti gastronomici locali a tutti i partecipanti.
Elisa Zoggia


Nessun commento:

Posta un commento