lunedì 30 luglio 2012

Nel Gran Paradiso per la 1^ Ceresole Bike


Domenica 22 Luglio 2012
Ceresole Reale (To)
1^ Edizione Ceresolebike
Org.: Asd Rivarolo
Davide Bertoni e Sergio Brachetto conquistano la perla delle Alpi

Sono Davide Bertoni e Sergio Brachetto della Briko Squadra Corse i primi vincitori della Ceresole Bike, ottimamente organizzata dalla Asd Rivarolo e dal Comune di Ceresole Reale.
Una domenica mattina serena, dalle temperature fresche che offrono una piacevole alternativa alla vampa della pianura, una diga a dominare sul percorso che si snoda nel parco naturale del Gran Paradiso: questa l’accoglienza che la natura offre ai bikers torinesi in questa quarta domenica di luglio.
Alle iscrizioni i nomi noti non mancano, il livello della competizione è alto: presenti il campione Italiano Udace Davide Bertoni del Bike Planet di Pavia, il campione provinciale Mtb 2012 Alessandro Bagnasacco, il neo vincitore del Fast Change Valentino Meneghini, Gaetano Risicato, Claudio Guidi e molti altri.
Il via ai piedi della famosa diga, un percorso tracciato nel parco senza troppe difficoltà tecniche: dal primo giro è Gaetano Risicato della Redil Cicli Matergia a portarsi al comando, seguito da presso da Valentino Meneghini della Via Mazzini Race Tool e Davide Bertoni del Bike Planet, ma dopo pochi giri l’atleta di Ciriè cede terreno ai due veterani mantenendosi per il resto della gara in terza posizione. I due si contendono la vittoria all’ultima volata, il pubblico festante li vede sopraggiungere e attraversare il guado appaiati per poi lanciare l’accelerazione finale, ma un pedale scivola all’atleta bianco nero che vede vincere il blasonato avversario pavese.

Tra i cadetti è l’astigiano Luca Ghidella della Speedy Bike a dominare su Enrico Azzolini della Redil Cicli Matergia, mentre vittorioso tra gli junior è il chierese Alessandro Bagnasacco della Sporting Team ed il compagno di squadra Francesco Pavan domina la categoria dei debuttanti.
Tra i gentlemen è gara di inseguimento per Dante Marchis della Redil Cicli Matergia che giunge secondo dietro a Sergio Brachetto della Briko Squadra Corse, mentre tra i supergentlemen B la vittoria va a Armando Campesato della Fulvia Pagliughi sull’atleta di casa Giovanni Baudino.
Le Drose si rivelano dei perfetti ospiti ed organizzatori anche nel post gara, infatti terminata la competizione un lauto e goloso rinfresco allieta le chiacchiere del dopo gara in attesa della premiazione, che con formaggi locali, prodotti artigianali e materiale tecnico colmano le braccia di tutti i presenti.
L’appuntamento è riconfermato per la prossima stagione, con rinnovato impegno.
Elisa Zoggia

Nessun commento:

Posta un commento