lunedì 30 aprile 2012

Castiglione 29 aprile


Domenica 29 Aprile 2012
Castiglione Torinese (To)

Tempo variabile e temperature appena miti sono la linea guida di quest’ultima domenica di aprile, quando a Castiglione Torinese il veterano novarese Carmelo Cerruto della Xtreme Team e Valter Casalegno della Body New Cycling Team firmano il traguardo della gara organizzata dalla Sporting Team.
Il risveglio alla mattina, dalla finestra la visione è una nuvola compatta che copre la città ed una pioggia noiosa a completare il quadro. E mentre nel resto del Piemonte gare vengono annullate per il maltempo, i bikers come consueto sono gli inarrestabili delle due ruote e in quasi settanta si presentano puntuali alle iscrizioni della gara di Castiglione Torinese, organizzata dall’A.S.D. Sporting Team con la collaborazione del Comune di Castiglione e il patrocinio della Regione Piemonte, valida come terza prova del Campionato Provinciale Mtb dell’Udace torinese e seconda prova del neonato Campionato Interprovinciale Torino-Biella.
Il percorso è divertente, sviluppato sulla collina torinese con una varietà di salite e discese che fanno la differenza nella tecnica oltre che nelle gambe.

Proprio sulla salita Carmelo Cerruto della Xtreme Team pone le basi per la seconda vittoria consecutiva in meno di una settimana: fin dal primo giro prende il largo staccando tutti e scollinando in solitaria.
Dalla frazione di Cordova, cima più alta del percorso, fino a fine gara è solo più un controllare gli avversari Gaetano Risicato e Simone Chiara della Redil Cicli Matergia, ottimi discesisti, che tentano invano di riavvicinarsi al leader sfruttando la famosissima discesa “dell’insalata”.

Alle spalle dei primi tre assoluti giungono gli uomini TNTeam Francesco Apruzzese e Alessandro Mollo, che taglieranno il traguardo rispettivamente in quarta e quinta posizione.
Ma è la classifica junior a far da prima donna con i primi 4 junior nei primi 10 assoluti, segno di una battaglia ad alti livelli: Simone Chiara ha la meglio su Alessandro Mollo, il chierese Alessandro Bagnasacco della Sporting Team che arriva settimo e il compagno di squadra Franco Giambanco nono.

Ottima anche la prestazione del cadetto Niccolò Terracciano del Team Drigani che taglia il traguardo in ottava posizione assoluta vincendo di categoria davanti a Enrico Azzolini della Redil Cicli Matergia e Ivan Bellotti dell’Asd Skorpioni.

Pronostici rispettati per la seconda fascia dove Valter Casalegno della Body Mountain Cycling Team, che su questi sentieri è di casa, non fatica a guadagnare e mantenere la leadership: partiti con qualche minuto di ritardo sul gruppo degli atleti più giovani per evitare inutili ingorghi, il campione europeo in carica inizia un recupero solitario che in breve lo porta a riprendere la coda del gruppo ed arrivando a tagliare il traguardo a ridosso della decima posizione assoluta. Alle sue spalle Gregorio Carnovale del Pianezza Bike Team si lancia all’inseguimento e stabilizzandosi una decina di posizioni dietro l’avversario. 

Tutta biellese la sfida fra i supergentleman B dove Armando Campesato della Fulvia Pagliughi ha la meglio su Gabriele Menaldo del Pedale Pazzo. Tra i due litiganti il terzo…vince, e così Ferruccio Elia del Gsr Alpina Bikecafè va a vincere indisturbato tra i supergentlemen A giungendo una posizione davanti ai due biellesi.


Nella classifica rosa Belfiore Maria Elena si aggiudica la vittoria grazie ad un ottimo gioco di squadra targato Pianezza Bike Team con Vittorio Granata che sprona la compagna di squadra a distanziare Luisa Veneruso del TnTeam di quel che basta per gioire ancora una volta in questo 2012 per lei ricco di successi.


Nella gara giovanile tra i debuttanti è Antonio Fusco della Sporting Team a ritrovare il sorriso dopo un inizio campionato disastroso. Il giovane portacolori bianco nero si mette alle spalle il compagno di squadra Enrico Miravalle, che però festeggia ugualmente la virtuale leadership di campionato grazie al miglior posizionamento in classifica su Samuele Stocco del Cycling Team Verrua, 3° debuttante, e quarto Francesco Pavan della Sporting. Ottima la prestazione del primavera biellese Simone Crittino, portacolori del Pedale Pazzo.
Prima di procedere alla premiazione un breve discorso viene fatto dall’assessore allo sport del Comune di Castiglione Nello Moretti, del Vicesindaco Roberto Pignatta e dal Consigliere Regionale Massimiliano Motta, che ringraziano lo staff della Sporting Team per l’organizzazione e tutti i presenti. Un breve scambio di cortesie con il Presidente Provinciale Udace di Torino Elisa Zoggia e con il presidente della Sporting Team precede la premiazione, nella quale l’applauso più sentito va a Simone Crittino del Pedale Pazzo, vincitore della classifica primavera e atleta più giovane in gara.
Fatti i rituali saluti e ringraziamenti delle amministrazioni locali l’asd Sporting Team rilancia l’appuntamento, sempre a Castiglione t.se, a mercoledì 25 luglio, data della prova finale del Dima Cup Master Staffette.
Franco Giambanco


Nessun commento:

Posta un commento